Gooey effect

Con Photoshop è possibile simulare con molta semplicità un interazione tra forme con un effetto simile a quello di un fluido vischioso o “colloso” se preferite. Non so chi abbia la primogenitura su questa tecnica, posto che sia possibile stabilirlo, ma si tratta di un effetto meglio conosciuto come gooey effect.

Gooey effect esempio

Il trucco è nell’utilizzo combinato di un effetto di sfocatura e del successivo incremento del contrasto.

La sequnza dei passaggi in estrema sintesi prevede:

  1. La creazione delle forme alle quali applicare l’effetto;
  2. l’applicazione del filtro di sfocatura;
  3. l’aumento del contrasto.

Dopo aver creato le forme può essere utile convertirle in oggetti avanzati per poter applicare le trasformazioni in maniera reversibile.
L’intensità della sfocatura va calibrata in base alle dimensioni della forma. Allo stesso modo il contrasto va dosato fino al punto in cui i bordi ritornano nitidi.

Gooey effect spiegazione

Una volta capito il metodo è molto semplice sperimentare interazioni differenti e creare anche delle animazioni.

Gooey effect animazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.